fbpx

Categorie Fotovoltaico

FV con Accumulo

La Normativa..

L’Agenzia delle Entrate ha precisato che la detrazione fiscale IRPEF del 50% per l’installazione di pannelli fotovoltaici, si estende anche ai sistemi di accumulo installati contestualmente o successivamente all’impianto FV di potenza non superiore a 20KW e posto direttamente al servizio dell’abitazione dell’utente. Inoltre, a partire dal primo Gennaio 2015, chi ha già il fotovoltaico e sta ricevendo gli incentivi statali (o i “Prezzi Minimi Garantiti” del Ritiro Dedicato) può di regola installare dei sistemi di accumulo (batterie) per aumentare la quota di Autoconsumo senza incorrere a nessuna penalità economica; unica eccezione riguarda chi ha un impianto fotovoltaico di potenza in scambio sul posto incentivato con il Primo Conto Energia (si tratta nello specifico degli incentivi regolati dai decreti 28 luglio 2005 e 6 febbraio 2006, quelli che, agli esordi del fotovoltaico italiano, premiavano le nuove installazioni con tariffe molto elevate).

Curiosità

In Italia i proprietari di impianti fotovoltaici fino a 20 kW sono circa 600 mila. Questi pionieri dell’energia rinnovabile (chiamati economicamente prosumer, ovvero produttori e consumatori della loro energia), il cui investimento iniziale viene ripagato dalla collettività attraverso le bollette energetiche, avranno a breve anche il riconoscimento giuridico dal Parlamento Europeo, premessa per incrementare anche la redditività dell’energia fotovoltaica che il singolo rende disponibile alla rete. Ora, questi lungimiranti, con l’accumulo avranno la possibilità di incrementare i loro guadagni attraverso due forme di reddito:

  1. Aumentare la loro percentuale di Autoconsumo in regola alle normative di trasmissione e di distribuzione dell’energia
  2. Vendere la loro energia prodotta e non consumata “a pacchetto” senza svenderla al produttore locale

Scenario

Uno dei problemi attuali per la diffusione delle energie rinnovabili nasce dalla loro caratteristica principale che è quella di produrre energia intermittente. I sistemi di accumulo diventeranno così il futuro per tali fonti di energia. Il sistema di accumulo elettrochimico evidenzia notevoli vantaggi non solo per l’utente finale, ma anche per il sistema elettrico; secondo i dati, la diffusione di questa tecnologia con l’immagazzinamento dell’energia generata in eccesso durante il giorno, oltre ad incrementare l’autoconsumo medio di utenza dell’energia fotovoltaica dal 30 al 70%, garantirebbe al sistema elettrico la possibilità di bilanciare la rete, attenuando l’impatto sulla rete elettrica di tutta l’energia prodotta dalle rinnovabili in eccesso, garantendo inoltre l’affidabilità e la stabilizzazione della rete. In conclusione, si ipotizza che una diffusione massiccia di sistemi di accumulo nelle abitazioni residenziali, porterebbe al sistema elettrico benefici netti per oltre 500 milioni di euro, riducendo la necessità di realizzare nuove infrastrutture di rete e permettendo di rinunciare ad una quota di potenza termoelettrica, riducendo sensibilmente il picco di domanda serale; in questo senso, si sta attivando un quadro normativo chiaro che consente investimenti certi in una fase in cui il costo delle batterie si sta sensibilmente riducendo, con benefici anche per la crescita del settore della mobilità elettrica.

Un Beneficio Inaspettato

Immagazzinare l’energia generata in eccesso durante il giorno, consentendone il riutilizzo di sera e di notte, oltre ad aumentare notevolmente l’autoconsumo, porta effetti positivi anche sulla rete elettrica; installando un sistema di accumulo in un impianto fotovoltaico residenziale, l’impatto sulla rete negativo dell’energia prodotta ad intermittenza dalle fonti rinnovabili sarebbe infatti attenuato, con effetti anche nella riduzione dei costi di sistema, appiattendo i picchi, e riducendo le perdite di rete.

Schema di Retrofit

Retrofit

Secondo la scelta delle batterie di accumulo (passo più importante da fare), il Retrofit risulta

SchemaRetrofit

Litio o Piombo?

Batterie

Attualmente è questa la situazione di mercato; se nella scelta non prevale l’aspetto economico, la batteria al litio ha sicuramente più futuro di riciclo.

Le Marche di Batterie a Confronto

Caratteristiche

LG Chem

Pylontech

Fiamm RES

Tecnologia

Nickel Manganese

LFP

Piombo

Garanzia Performance

SI

SI

NO

DOD/cicli

90%/6.000 (EOL 60%)

95%/6.000 (EOL 60%)

50%/2.500 (EOL N.D.)

80%/10.000 (EOL 60%)

80%/8.000 (EOL 60%)

Vita Attesa

>15 anni

>15 anni

8-9 anni

Capacità Minima

5,76 kWh

1,92 kWh

3,1 kWh

Energia Specifica

96 Wh/kg

68 Wh/kg

12 Wh/kg

DOD: Profondità di Scarica - EOL: Fine Vita

Spesa da Sostenere su Impianto FV Nuovo

La formula di vendita comprende l’installazione con la formula “chiavi in mano” ed è inclusiva della tassazione IVA al 10%.

accumulopiombo

Listino dal 1 Ottobre 2017 - Accumulo con Batterie al Piombo

3 kWp

4 kWp

5 kWp

6 kWp

€ 4.250

€ 4.460

€ 6.010

€ 5.750

In caso di Trifase esiste una maggiorazione da concordare.
Batterie RES Fiamm

accumulolitiosmall

Listino dal 1 Ottobre 2017 - Litio versione Small

3 kWp

4 kWp

5 kWp

6 kWp

€ 3.470

€ 3.680

€ 3.760

€ 3.500

Batterie Pylontech EXTRA 2000 con capacità nominale di 2,4 kWh (capacità utile 1,92 kWh)

accumulolitiomedium

Listino dal 1 Ottobre 2017 - Litio versione Medium

3 kWp

4 kWp

5 kWp

6 kWp

€ 4.750

€ 4.960

€ 5.040

€ 4.780

Batterie LG CHEM RESU 3.3 con capacità nominale di 3,3 kWh (capacità utile 2,97 kWh)

accumulolitiolarge

 

Listino dal 1 Ottobre 2017 - Litio versione Large

3 kWp

4 kWp

5 kWp

6 kWp

€ 6.460

€ 6.670

€ 6.750

€ 6.490

Batterie LG CHEM RESU 6.5 con capacità nominale di 6,5 kWh (capacità utile 5,85 kWh)

Spesa da Sostenere su Impianto FV Esistente

La formula di vendita comprende l’installazione con la formula “chiavi in mano” ed è inclusiva della tassazione IVA al 10%. Viene quindi suddiviso il prezzo in tabella in base a queste due variabili:

  1. La potenza dell’impianto fotovoltaico
  2. La consistenza dell’accumulo che si vuole realizzare secondo la classificazione sopra citata

Listino dal 1 Ottobre 2017 - Accumulo su Impianto FV Esistente

Soluzioni Possibili

FV Minore di 3,5 kWp

FV Compreso fra 3,5 e 4,5 kWp

FV Superiore a 4,5 kWp

Versione Small

€ 5.290

€ 5.640

€ 5.840

Versione Medium

€ 6.440

€ 6.740

€ 6.940

Versione Large

€ 8.040

€ 8.340

€ 8.590

Hai delle curiosità….. Scrivici

Tag

FV ed Auto Elettrica

auto-elettrica-ricarica-colonnina

Lo Scenario..

I vantaggi di un’auto elettrica o di un veicolo elettrico sono sia di natura tecnica (il funzionamento del motore, più semplice, silenzioso e pulito di quelli tradizionali) sia di natura economica (oltre al risparmio sul carburante, le parti non soggette a usura, né liquidi di sostituzione).

MENO INQUINAMENTO: Le emissioni sono zero, la componentistica delle auto (mediamente più leggere) incide meno, le batterie al litio possono durare molto (si parla di cicli di 2.000 ricariche, 300.000 km percorsi, 10 anni di vita utile, ma sono dati in costante miglioramento).
CIRCOLAZIONE IN ZTL: Essendo veicoli non inquinanti, le auto elettriche non vengono sottoposte ai vincoli di circolazione quali ecopass, ztl, targhe alterne e zone di traffico limitato, un vantaggio enorme per tutte le persone che abitano in grandi centri urbani o che si recano al lavoro in auto.
BASSI CONSUMI: Per “fare il pieno” a un’auto elettrica è sufficiente collegarla alla rete elettrica per qualche ora al semplice costo del piano tariffario previsto dal proprio operatore energetico; inoltre, si diffonderanno presto dei punti di ricarica rapida nei luoghi pubblici, dove con 30 minuti di carica delle batterie si otterrà una capacità di percorrenza di circa 100 km.
SILENZIOSITÀ: Il motore dell’auto elettrica è estremamente silenzioso e contribuisce fortemente a eliminare l’inquinamento acustico e a rendere più piacevole l’esperienza di guida.

E’ possibile caricare i veicoli elettrici in casa (qui vedere delle FAQ), che diventa così il punto di ricarica principale; normalmente i veicoli sostano nel box o nel posto auto diverse ore ogni giorno/notte: questa situazione è ideale, in quanto consente di ricaricare lentamente la batteria con una sufficiente potenza (kW) ridotta, per poter avere per l’utilizzo la batteria completamente carica; un vantaggio ulteriore è che inoltre, contrariamente a quanto in molti pensano, non bisogna far scaricare la batteria per poi ricaricarla completamente. Le moderne batterie al litio impiegate sui veicoli beneficiano maggiormente di piccole ricariche parziali, per cui chi ha un’auto elettrica è abituato a metterla sempre in carica ogni volta che parcheggia nel proprio box o posto auto.

La Nostra Proposta

Si effettua alla tensione di rete 230V/400V, prevedendo alcune funzioni di controllo e di comunicazione fra il veicolo elettrico e una stazione di ricarica dedicata. Il limite di ricarica è 22 kW. La soluzione include anche i necessari sistemi di protezione (interruttore differenziale e magnetotermico) ed un eventuale contatore di energia separato.

ModoRicarica3

In riferimento all’utilizzo sul veicolo, le tipologie di allaccio da noi previste sono:

PresaRicarica

La vendita viene effettuata con la formula “chiavi in mano” che comprende i seguenti prodotti e servizi:

  • “Wall Box”, ovvero la stazione di ricarica a parete, sicura e compatibile con tutti i modelli di veicoli elettrici:
  • Gestore carichi ABB posizionato nel quadro di distribuzione utenza per la gestione del “Wall box” (gestione del dimezzamento di potenza e della carica differita);
  • Installazione interruttore magnetotermico-differenziale a protezione della linea di ricarica veicolo;
  • Materiali di Consumo (cavi, eventuali canaline, ecc….);
  • Eventuale pratica per nuova fornitura elettrica “altri usi” a cui la ricarica veicoli può accedere (come per le pompe di calore) per usufruire della tariffa non progressiva.

I servizi extra sono sempre valutati in fase di sopralluogo; il rapporto contrattuale si concretizza dopo l’esito positivo del sopralluogo tecnico. Nel listino sottostante non sono incluse:

  • Eventuali opere edili
  • Adeguamento della connessione
  • Posa di ulteriori quadri di distribuzione

Listino Colonnine di Ricarica

Ricarica Veicoli

Prezzo

Monofase 3,7kW (connettore tipo 1 o tipo 2)€ 2.325
Monofase 3,7kW (presa tipo 2)€ 2.150
Monofase 7,4 kW (presa tipo 2, display e contatore di energia)€ 2.450
Trifase 22kW (presa tipo 2, display e contatore di energia)€ 3.050
Gli importi si intendono comprensivi dei servizi offerti e con l'IVA Inclusa.

Hai delle curiosità….. Scrivici

Tag

Pompa di Calore e FV

Il perché dell’Abbinamento..

vantaggi_pompaLo schema lo spiega. Pompe di calore e fotovoltaico sono un’ottima intesa per ottimizzare la produzione fotovoltaica. Le Pompe di calore sono apparecchi che funzionano con l’elettricità e, per questo motivo, si “sposano bene” con qualsiasi impianto di auto-produzione elettrica, primo fra tutti: il fotovoltaico. Nonostante il nome, la Pompa di Calore può produrre non solo “calore”, ma anche “refrigerio” invertendo semplicemente il processo di funzionamento. Con soluzioni più spinte si può arrivare alla copertura globale del riscaldamento domestico. Normalmente, con costi inferiori al costo del fotovoltaico, si può arrivare:

  1. Alla totale gratuità della produzione di acqua calda sanitaria
  2. Alla totale gratuità della attività di condizionamento dell’aria interna domestica
  3. All’aiuto per esubero di calore espresso al riscaldamento generale tradizionale (per intenderci al riscaldamento attraverso i radiatori in ghisa)
  4. Alla copertura dei costi elettrici per il riscaldamento a bassa entalpia (per intenderci il riscaldamento a pavimento).

Lo Scenario

SituazioneIdealeLa Pompa di Calore è un elettrodomestico che sfrutta il calore gratuito presente nell’ambiente esterno per la climatizzazione degli ambienti umani; una macchina che, attraverso un circuito frigorifero alimentato da energia primaria (elettricità o gas) porta la fonte di calore esterna (la fonte rinnovabile) alla temperatura utile per riscaldare un ambiente.

PrincipioPompaCaloreSe si inverte il ciclo, il fluido refrigerante evaporando sottrae calore all’ambiente interno e condensando lo cede all’ambiente esterno provocando il raffrescamento.

Una delle Nostre Soluzioni per “Acqua Calda Sanitaria”

NUOSAriston ACSAristonLa vendita viene effettuata con la formula “chiavi in mano” che comprende i seguenti servizi:

  • Sopralluogo di conferma tecnica;
  • Rimozione e smaltimento scaldabagno esistente (se applicabile);
  • Installazione pompa di calore;
  • Installazione kit di aspirazione/espulsione aria sino ad 1 m lineare (secondo le disposizioni avute dal cliente in fase di sopralluogo);
  • Installazione di gruppo di sicurezza (su specifica se ½” o ¾”);
  • Installazione di vaso di espansione (in base a necessità);
  • Allacciamento idraulico acqua calda e fredda sanitaria;
  • Allacciamento elettrico (interruttore bipolare o presa dedicata) fino a 2 mt di distanza tra pompa di calore e presa elettrica;
  • Fornitura ed installazione di valvola di priorità manuale;
  • Realizzazione n° 1 foro di aspirazione/espulsione aria (D.120) in muri con mattoni forati;
  • Materiali di consumo;
  • Dichiarazione di Conformità (Legge 37/08 ex 46/90);
  • Prima accensione ed avviamento garanzia;

I servizi extra sono sempre valutati in fase di sopralluogo; il rapporto contrattuale si concretizza dopo l’esito positivo del sopralluogo tecnico.

Una delle Nostre Soluzioni per la Climatizzazione

SharpClimatizzatoriLa scelta è caduta dal semplice fatto che l’Azienda promuove una cultura ambientale. La vendita viene effettuata con la formula “chiavi in mano” che comprende i seguenti servizi:

  • Rimozione dell’imballo e verifica prodotto;
  • Posa in opera di tubazione frigorifera in rame coibentato e canalina in PVC fino a 3 metri per singola unità interna;
  • N° 1 Foro passante su muro in laterizio fino a 400 mm;
  • Tubazione di scarico condensa dell’unità esterna;
  • Posa unità esterna a basamento (piastra di fissaggio a parete opzionale non inclusa);
  • Collegamento alla presa elettrica del cavo di alimentazione in dotazione del prodotto;
  • Vuoto gas con pompa di aspirazione e controllo della tenuta dell’impianto;
  • Dichiarazione di Conformità (DM 37/08);

I servizi extra sono sempre valutati in fase di sopralluogo; il rapporto contrattuale si concretizza dopo l’esito positivo del sopralluogo tecnico.

Hai delle curiosità….. Scrivici

Tag

Listino FV fino a 6 kWp

Il listino è sviluppato in modo che ogni utente può costruire il suo prezzo in base alle sue esigenze ed alle sue aspettative. Per questo, per semplificazione, si è adottata la tecnica della “versione standard + opzioni” usata nelle vendite di automobili; occorre quindi sapere cosa comprende la versione standard, e sapere quali possibilità di “opzioni” si possono includere.

Caratteristiche della Soluzione Fotovoltaica Standard

Taglia dell'Impianto:Numeri di kW di Potenza Nominale
Tipo di Moduli:Da concordare - In merito alla Progettazione
Inverter:Da Concordare - Dimensionamento in Base alla Taglia e Progettazione
Strutture di Supporto:Dimensione a Seconda della Tipologia della Superficie di Posa
Quadri Elettrici:Lato Continua e Lato Alternata (AC/DC)
Interfaccia CEI 0-21:Come da Normativa Vigente
Materiale Posa in Opera:Cavi, Connettori, Canaline ed Elementi di Fissaggio
Trasporto Materiale:Consegna presso Cliente/Installatore Autorizzato
Installazione e Collaudo:Installatore Autorizzato con Redazione di Verbale di Collaudo
Gestione Pratiche:Completa (Comune, Enel, GSE)
stretta-di-manoONERI/ATTIVITÀ A CARICO DEL CLIENTE:
1 · La fornitura dei documenti necessari alla gestione delle pratiche di autorizzazione;
2 · Eventuali lavori sul tetto che si dovessero rendere necessari e rilevati in occasione del sopralluogo tecnico effettuato dall’Installatore Autorizzato;
3 · Eventuali costi richiesti dalla società distributrice di energia elettrica per l’adeguamento della linea fino al punto di consegna, costi richiesti dall’ente gestore della rete elettrica locale per la richiesta di preventivo, disconnessione dell’impianto alla rete e per la sua esecuzione;
4 · Eventuali extra costi per un iter di autorizzazione che sia differente da quello di edilizia libera;
5 · Linea vita permanente ove espressamente richiesto dalla normativa locale per il rilascio del titolo necessario di autorizzazione;
Garanzia dei Moduli: 25 Anni - Garanzia Inverter: 5 Anni - Garanzia Strutture: 12 Anni

Possibili "Opzioni" da Aggiungere

Tetto PianoL'impianto ha bisogno di una struttura che fermi il pannello in posizione inclinata rispetto al sole.
Lamiera GrecataIl tetto è già predisposto per la stesa dei pannelli; questa opzione decurta il prezzo di vendita in quanto si riconosce una riduzione dei costi di installazione.
Allaccio TrifaseL'allaccio alla rete ed il progetto è fuori standard.
Predisposizione AccumuloInserimento del "Regolatore di Carica" nella rete elettrica per il successivo storage dell'energia fotovoltaica.
Moduli Alta EfficienzaPermettono di avere più potenza di impianto a parità di spazio rispetto ai pannelli tradizionali.
Moduli ColoratiPermettono di superare vincoli ambientali predisposti dalle Autorità competenti.
Monitoraggio Remoto GrpsConsente di controllare in tempo reale le prestazioni dell'impianto da PC o smartphone ed invia segnalazioni via sms in caso di anomalie.
Garanzia_InverterEstensione Garanzia Inverter - Permette la sostituzione per obsolescenza.
Garanzia-DI-PRODUZIONEGaranzia di Produzione - Al verbale di collaudo viene dichiarata la produzione stimata dell'impianto; nel caso la produzione reale non sia in linea con la stima, il fornitore contrattuale si impegna a compensare la percentuale mancante sul valore dell'impianto. Guarda i criteri di garanzia

Listino Prezzi Standard dal 1 Ottobre 2018 - IVA Inclusa

Il Prezzo di Vendita Finale è la somma algebrica del Listino Base con le opzioni scelte.....
Impianti Disponibili (kWp)

- 3 -

- 4 -

- 5 -

- 6 -

Listino Base

€ 6.190

€ 7.990

€ 9.590

€ 11.390

Impianto Suggerito

€ 7.980

€ 9.960

€ 11.720

€ 13.780

Opzioni Aggiuntive di Listino

Tetto Piano

€ 200

€ 260

€ 330

€ 390

Grecata (in Detrazione)

€ 285-

€ 380-

€ 475-

€ 570-

Trifase

€ 950

€ 900

€ 840

€ 620

Estensione Garanzia Inverter

€ 230

€ 260

€ 260

€ 370

Predisposizione Accumulo

€ 400

€ 610

€ 830

€ 580

Moduli Alta Efficienza - 330

€ 2.000

€ 2.660

€ 3.330

€ 3.990

Moduli Alta Efficienza - 300

€ 450

€ 480

€ 860

€ 890

Moduli Alta Efficienza - 290

€ 550

€ 890

€ 1.190

€ 1.090

Moduli Colorati

€ 3.490

€ 4.650

€ 5.810

€ 6.970

Monitoraggio Remoto Grps 

€ 550

€ 550

€ 550

€ 550

Garanzia di Produzione Guarda i criteri di garanzia

€ 150

€ 150

€ 150

€ 150

Hai delle curiosità….. Scrivici

Tag

Preventivo Fotovoltaico 3 kWp

La nostra società propone, con la formula “chiavi in mano”, l’installazione di un impianto fotovoltaico standard domestico da 3 kWp. I pannelli da noi scelti sono SHARP o di qualità comparabile. Di seguito lo sviluppo economico di redditività dell’impianto. Questo dimensionamento di impianto fa risparmiare in media il 50% dei consumi energetici di una famiglia composta dai genitori con doppia prole; avere un autoconsumo del 50% si raggiunge in effetti con consumi elettrici annui di circa 3.500 kWh. Un aumento dei consumi energetici nel tempo (automatico con il nostro stile di vita), senza fare interventi di efficienza sull’edificio, porta sicuramente ad un aumento dell’autoconsumo e ad un successivo aumento di risparmio in bolletta.

Hai delle curiosità….. Scrivici

Tag

Possessore di Fotovoltaico: lo sapevi che…………

Tasse FotovoltaicoDevi sapere che, a causa delle normative modificate ripetutamente negli ultimi anni, quasi tutti i possessori di impianti di produzione di energia di ogni tipo, pagano accise o oneri che invece non dovrebbero pagare, e per essere esentati dal pagamento devono fare domanda con apposite procedure (come sempre in Italia un diritto lo devi conquistare).
Ti riassumo brevemente quali sono le opportunità divise per tipologia di fotovoltaico in possesso:

POSSESSORI DI IMPIANTI IN MEDIA TENSIONE CHE FANNO CESSIONE TOTALE DELL’ENERGIA PRODOTTA
Impianti superiori ai 100kW sia a terra che su tetto.
Questi clienti, se non hanno fatto domanda, stanno pagando oneri di rete non dovuti sui servizi ausiliari. Si tratta di decine di migliaia di Euro nella vita dell’impianto (Vale anche per tutti gli altri impianti di produzione energia come Eolico, Cogenerazione ecc.).

POSSESSORI DI IMPIANTI CHE NON FANNO CESSIONE TOTALE DELL’ENERGIA PRODOTTA
Questi clienti pagano accise non dovute sulla quota di energia prodotta e utilizzata in loco. Si tratta di cifre che variano secondo la potenza dell’impianto, ma sono sempre cifre interessanti, anche per impianti molto piccoli come quelli domestici.

POSSESSORI DI IMPIANTI FOTOVOLTAICI SU EDIFICI
Quasi tutti questi clienti, al momento dell’installazione dell’impianto, sono stati costretti ad accatastare l’impianto e questo ha provocato un aumento della tassa che precedentemente era chiamata IMU. Nel decreto di fine anno (il cosiddetto “milleproroghe”), questo obbligo è stato cancellato; però solo facendo richiesta, è possibile avere una importantissima riduzione dell’imposta

POSSESSORI DI IMPIANTI DI PRODUZIONE DI ENERGIA DI QUALUNQUE TIPO CON POTENZE SUPERIORI AI 20KW
Questi proprietari hanno degli obblighi burocratici che, se con adempiuti nei termini di scadenza, provocano anche a posteriori delle sanzioni considerevoli. Con le dovute informazioni si possono ottenere delle sanatorie e proseguire successivamente entro i termini di legge. Uno degli errori più comuni che provoca sanzioni sono gli errori di compilazione pratica GSE e dogana.

Riassumendo….

TUTTI i possessori di impianti che si ritrovano citazioni sopra espresse possono risparmiare denaro.

Basta solo contattarci per una nostra consulenza gratuita ed in base a quale tipologia di impianto appartengono, per ognuno di loro, abbiamo una specifica proposta di risparmio ed adeguamento.

PERCHE’ NON FARLO?

 

Hai delle curiosità….. Scrivici